Eva

Crudo, ma necessarie. Le persone credono che le varie disquisizioni intellettuali, che riguardano anche la “spiritualità ” siano veritiere, in realtà sono soltanto un modo per cercare di migliorare la propria immagine illusoria. pompare il proprio ego. Non cercano risoluzione. Non cambiano drasticamente la propria esperienza, l’esistenza, perchè rimangono sul piano mentale. Un Essere Sveglio non è spirituale. Un cuore aperto è certo della Sua Presenza. Non ha più dubbi mentali dovuti all’identificazione con la mente e il corpo. Il diffuso opinionismo non porta da nessuna parte. Un Guerriero che non combatte più contro se stesso, AFFERMA. Non ha opinioni da dare. E’ un atto di Fede dovuto all’esperienza, non una fede cieca per piccoli uomini. Se le sue parole vengono seguite da un’esperienza, vengono messe alla prova, portano sempre nutrimento ed elevano. Sono un punto di non ritorno. Tutto il resto è sport, distrazione, mediocrità, scorregge. Una volta che il Maestro, Lo Spirito, “scende” nella carne,una volta che ricordi di essere il contenitore e non il contenuto,il registratore di esperienze distillate in saggezza e non la registrazione, la Luce ferma del proiettore,. non hai più lezioni da imparare. Sei un Essere Infinito che osserva una realtà finita e non il contrario. Le lezioni sono il risultato di un karma irrisolto. Per chi ” vive” con il pilota automatico. Oltre al karma, c’è l’AMORE per l’esperienza. Sei un Creatore. Nessuno ti trattiene qui.Soltanto l’ Amore sincero, appassionato, profondo e non mentale per l’esperienza umana.   ( Daniele Lorefice )

L’ Atmosfera

Sono d’accordo con te che ognuno deve essere lasciato tra le sue convinzioni,ma non è vero che nessuno ha la verità in tasca. Ci sono molte persone, quasi tutte, che non dovrebbero avere diritto di parola per non fare ulteriori danni a questo pianeta cosi bello ma dalla coscienza desertica..Bisogna partire dal presupposto che l’umanità ha ceduto il suo Libero Arbitrio Divino e quindi il proprio Potere Personale Creativo per sottomettersi a un clichè,a un modo di “pensare” , un paradigma invisibile che ancora adesso distrugge la Volontà dell’uomo e l’ambiente in cui vive. L’Uomo non pensa. E’pensato a tavolino.Non c’è azione che non sia prevista nella quotidianità di un uomo addormentato. Quel cumulo di spazzatura che circola nella sua mente non è vero pensiero… è appunto spazzatura che danneggia l’atmosfera di questo pianeta. L’uomo addormentato in realtà non sta vivendo, è un robot comandato da pensieri preconfezionati, di bassissima vibrazione e da emozioni artificiali. E’ completamente lontano dalla Sua Vera Natura Sensuale.. distratto, centrifugato all’esterno. Nella confusione totale. Quindi, non avrebbe diritto di parlare se sottostà a un paradigma meccanicistico che lo vede separato dalla Fonte e buttato all’esterno. Cosa avrebbe da dire che sia utile all’evoluzione,che è il vero motivo per cui si incarna? La Verità regna in ognuno di noi. E’ un’esperienza. MA BISOGNA FARE QUELL’ESPERIENZA per divulgarla. L’Universo è governato da Leggi Universali Eterne. L’uomo addormentato “vive” lontano da queste leggi, per questo è un burattino. Non ha Conoscenza. Un vestito di carne senza contenuto. La […]

Essere contradetti

Le persone di norma non sopportano di essere contraddette. E non sto parlando di dispute metafisiche sull’origine della coscienza, ma di ogni possibile argomento che emerge nel corso di una semplice conversazione al bar. Quando l’altro la pensa in maniera diversa dalla tua, dentro di te, in profondità – dove solo anni di auto-osservazione ti consentono di recarti – senti un tuffo al cuore, un piccolo mancamento. Non accettando ciò che tu dici, l’altro sta mettendo in crisi la tua stessa identità, quell’impianto di credenze (sulla spiritualità, l’alimentazione, la coppia, il denaro, i vaccini, ecc.) che tu credi di essere e che cerchi di tenere in piedi con tutte le tue forze. Allora, da quel momento, ogni conversazione smette di essere vera, ossia non si cerca più la verità di quanto viene asserito, ma si dà inizio a un gioco di personalità dove ognuno cerca solo di difendere il suo punto di vista, cioè la sua vacillante identità. Se tu stesso fossi convinto – nell’anima e non solo sul piano mentale – di quanto affermi, non ti darebbe fastidio uno che la pensa in maniera diversa. Porteresti le tue argomentazioni, anche in maniera risoluta, senza tuttavia tentare di convincere né l’altro né l’eventuale pubblico dei presenti. La verità non può infatti essere messa in crisi da uno che ti dice di non essere d’accordo con te. Dove nasce il problema? Dal fatto che in fondo – nell’anima – nemmeno tu sei davvero convinto di quello che dici, per cui devi convincerti, […]

La Strada Chiusa

Se una strada ti viene chiusa è perché non è la tua, e non importa più di tanto capire il perché. Ho fatto molte cose fatte bene, eppure non hanno prodotto il risultato sperato, e solo dopo diverso tempo ho capito che mi stavo perdendo in qualcosa che non rappresentava la mia Essenza, e che sono stata guidata verso la mia Missione. Bisogna saper distinguere tra ciò che è “nostro” e ciò che rappresenta “quello che fanno tutti” oppure “il sogno” di qualcun altro, rispetto a ciò che è la vera Realizzazione del tuo Sé. Ci sono così tanti promotori di “libertà finanziaria” e “successo”, e la vera domanda è capire cosa è PER TE la Libertà e cosa vuoi tu, piuttosto che dedicarti alla realizzazione un modello di vita che non ti corrisponde. Quasi sempre ciò che ci accade è esattamente quello che ci serve per risvegliarci e porci le domande: “Chi sono Io? Cosa è importante per Me?”. Ciò che conta è ciò che ci rende felici, e non è mai troppo tardi per scoprirlo e dedicarvisi seriamente Valeria Pisano

Energia e Vita

ADAMUS: Adesso parliamo un po’ di energia e vita. Forse non l’avete mai considerato prima, ma c’è un’enorme differenza tra energia e vita. Se ne avete parlato con la maggior parte delle persone incluso probabilmente la maggior parte degli Shaumbra, penserete che la vita è energia, e non lo è. Non lo è affatto. L’energia non è nemmeno la forza vitale. Sapete, molte persone parlano di “energia vitale”. Non esiste una cosa del genere. Non c’è prana che scorre dappertutto. C’è energia che sta sedendo proprio qui, non attivata sta senza fare nulla, e non è intelligente, non ha un agenda (dei programmi, dei compiti da svolgere), e non si muove. La spostate voi. La gente pensa in termini di energia: “E’ nell’aria”. No, quello è ossigeno. Non è energia. C’è questo equivoco che l’energia è vita e non lo è. E quando le cose sono noiose è quando pensate che l’energia sia vita, in quel momento le cose controllano la vostra vita, perché fate affidamento sull’energia. Siete dipendenti dall’energia. L’energia è totalmente diversa dalla vita. La gente pensa che la vita, ad esempio, stia avendo soldi. No, è energia. Questa è solo energia. Pensano, ad esempio, che la musica sia vita. No, la musica è solo energia. Possiamo mettere un po’ di musica? Me lo sta dicendo Cauldre, la prima traccia, immagino, della musica che avete suonato prima di andare in onda. Quindi, ascoltiamola per un momento che ci aiuta a fare l’esempio. (la musica inizia) Questa musica che […]

Il Centro

«L’opinione pubblica crede che un popolo possa essere dominato da un dittatore o da una élite di oppressori (come accade oggi). Come conseguenza odia gli oppressori, teme il ritorno d’un dittatore e insegna ai propri figli a individuare e ostacolare chiunque dimostri di possedere il “carattere del comando”. Ma, come di consueto, la folla si sbaglia e, come un arciere cieco, dirige la sua paura verso gli obiettivi sbagliati. Comprendi che un uomo o una élite possono divenire oppressori solo perché la maggior parte dei cittadini possiede la psicologia della schiavitù. Anche chi si rivolta, in verità sta attestando d’essere schiavo, poiché solo chi ammette l’esistenza d’un padrone lotta per la libertà. Per cui è dagli schiavi che devi guardarti, non dai padroni. Sono i sottomessi che vanno combattuti, non quei pochi che comandano. La soluzione sta nella liberazione verticale, non in quella orizzontale. Se sarai riuscito a educare un popolo a contattare la sua anima, questo scoprirà la sua dignità di essere invincibile. Se non ci saranno più piegati, gli oppressori saranno costretti a farsi la guerra fra loro». Victoria Ignis ( non sono io )

Il Movimento

S : “No moralmente mi sostengo io da sola. Te la faccio molto breve. Io per le persone faccio sempre di tutto cercando di dare sempre il massimo, specie se non stanno bene..stavolta, ho voluto mettermi da parte completamente e vedere chi per me si smuoveva. Forse per te ho fatto male, oppure è una banalità, ma a me è servito molto! No, non è una ricerca di attenzione,per niente! Semplicemente ho avuto modo di capire chi a me ci tiene,Non ho bisogno di persone che sanno solo parlare..penso che tutti nella vita abbiano bisogno di più,non solo di parole. Fai attenzione a non metterti sul piedistallo. Ti stai solo accorgendo che dovresti smettere di fare la crocerossina. Non ti fa onore. Stai imparando, un po’ per volta, per gradi, che non devi farti carico dei problemi degli altri e questo te l’ho già detto. Sei tu responsabile delle tue azioni. Non è degli altri la responsabilità se in questo momento ” non ci sono per te”. Rimani nel Centro. Quello che capirai, con il passare del tempo, è che ogni singola persona, che esiste su questo pianeta, è responsabile della sua condizione. Sta facendo un’esperienza. La sua anima ha deciso di fare una determinata esperienza per evolvere. Anche i barboni sono responsabili della loro condizione.Partendo da questo profondo rispetto della loro Sovranità, avendo questo distacco salutare, solo allora potrai davvero essere utile con la tua presenza, con le tue azioni, con i tuoi silenzi e anche rimanendo immobile, perchè […]

La Membrana

Se hai compreso l’esperienza, hai integrato l’energia associata all’esperienza. Non puoi più tornare indietro. Quello che succede veramente è il rilascio graduale della membrana di luce che protegge il cuore. Rilasciando questa membrana si torna a Ricordare la nostra Essenza e a incarnarla. L’essere umano nella sua vera natura non ha nulla da imparare, ma solo da fare esperienza di se stesso, divenire Cosciente di Sè. La vita non ha un senso. Ci sei solo Tu. Buona recita…   ( Daniele Lorefice )  

L’ Educazione

La parola “educazione” significa “tirar fuori” qualcosa che è all’interno della persona, portare il suo centro alla superficie, portare il suo essere dormiente a manifestarsi, renderlo attivo, dinamico. Questa è educazione. Ciò che invece accade in nome dell’educazione non è certo questo e in nome dell’educazione accade esattamente l’opposto: s’imbottisce la mente d’idee. Non si estrae nulla dal pozzo: le acque del pozzo non vengono raccolte, anzi, dentro il pozzo si buttano pietre. Presto le acque scompariranno e il pozzo sarà pieno di pietre… Un bambino veramente vivo non può stare seduto per lungo tempo. E’ vivo, non è morto, ha voglia di saltare e correre e fare milioni di cose, è straripante. E noi lo costringiamo a stare seduto. E cosa succede? Quando finisce l’università è quasi paralitico. Per vent’anni è stato costretto a concentrarsi continuamente e a quella concentrazione la società dà un’enorme importanza. Ci sono esami e se fallisce viene rimproverato, se ha successo viene apprezzato. Giochiamo il gioco dell’ego: insegniamo un’orribile competitività, a essere nemico di chiunque. Gli insegniamo che l’unico valore di questa società è l’estrema efficienza, non una maggior consapevolezza. Osho

Il Sacrificio

Sacrificio significa ” rendere sacro”. Non c’è niente di sacro nella sottomissione, nella mediocrità, perchè non corrisponde alla Volontà. Il Sacrificio può esistere soltanto quando un essere umano esercita il suo puro intento, dettato dal cuore ( il quarto chakra, portale connesso allo Spirito, dietro il cuore fisico) e non dai meccanismi robotici della mente, che risponde sempre per reazione e non per intenzione, Libero Arbitrio. A un certo grado di evoluzione, non esiste più nemmeno il Libero Arbitrio. Si è perfettamente connessi alla Fonte, l’ Anima “scende” nel veicolo fisico. lo Spirito si incarna e si unisce all’ essere umano… si diviene Creatori Coscienti. E ogni azione è sacra.   ( Daniele Lorefice )