Le ingiustizie

L’ingiustizia è la cosa più giusta che ti possa capitare. Il telegiornale proietta continuamente ingiustizie e ogni giorno vengono immesse nuove ingiustizie nell’atmosfera del pianeta, nella mente umana. Si aprono nuove finestre affinchè l’orrore venga accettato nella rassegnazione e diventi normalità, al punto che gli ”umani” lottino contro chi cerca di denunciare la follia. L’ingiustizia, tuttavia, è una benedizione. Se essa ha potere su di te è solo perchè fa da specchio a una pecca del tuo essere e della tua psicologia da lamentante, da schiavo. Ti costringe a fare i conti con te stesso, invitandoti a trovare la Giustizia nell’apparente ingiustizia. Tu guardi il mondo con la psicologia dello schiavo, pertanto, esso decide la tua felicità o l’infelicità. Da esso dipende la tua vita. Lo idolatri,lo preghi ogni volta che vomiti un lamento dimostrando che al di sopra di te c’è il mondo e non il contrario…un Re non ammetterebbe mai un potere superiore al suo. L’ingiustizia è la cosa più giusta che ti possa capitare e ti perseguita di vita in vita finchè non ti decidi a risolverla guardando onestamente dentro di te.Quando muori ti porti dietro la coscienza da piegato che hai avuto in vita e ti rincarni allo stesso livello che hai lasciato nella vita precedente. Dopo la morte non trovi nessuna beatitudine e continui ad essere attirato dalla gravità terrestre,imprigionato nelle tue credenze, nelle tue azioni incoscienti,cercando nutrimento sottile nelle persone. Rimani sul piano astrale.del pianeta. E’ tua, solo tua responsabilità, trovare l’oro nelle ingiustizie.Entrarci dentro […]

I bugiardi

La libertà si ottiene solo attraverso l’auto-osservazione e la disciplina. Ogni singolo individuo deve sapersi autogovernare, essere responsabile al cento per cento della propria vita e quindi cementare un senso della posizione ben preciso e definito seguendo il proprio intuito,mettendolo sempre al primo posto. La vera libertà è dall’apparato psicofisico e dalla sua meccanicità. Libertà dalla propria mente quasi sempre incontrollata e dai desideri dell’ego. I desideri dell’anima non sono quelli dell’ego. Attraverso l’auto – osservazione si prende nuovamente le redine della propria mente e delle emozioni. Il corpo, senza Presenza interna, è come un robot biologico che reagisce agli stimoli esterni. Pertanto, un umano mediocre non solo non è libero, anche se crede di esserlo usando la trasgressione come emancipazione, ma non è lontano da un robot. Sempre facilmente manovrabile.Quindi, la libertà deve essere interna non esterna. La libertà esterna è solo una conseguenza.Nessuno può regalartela. Un umano può essere libero veramente anche se si trova in prigione. Quando i politici gridano alla libertà, pontificano su essa e la promettono, ora sapete che sono bugiardi.Giocano con le parole e fanno breccia sulle vostre emozioni. Vi manovrano. E questo vale per chiunque vi promette la libertà, chiunque vi dice di volervi salvare.   Daniele Lorefice

La veste

Il corpo umano, meravigliosa veste perfetta, è dotato di un sistema di auto – guarigione eccellente. Ha una saggezza profondissima. Ci fanno credere di avere bisogno dei farmaci ogni volta che il nostro corpo fa emergere un sintomo spiacevole, e completamente ipnotizzati ci droghiamo e assumiamo farmaci che, piuttosto di risolvere i problemi, creano ulteriori squilibri, cercando di sopprimere il sintomo piuttosto che permettere il rilascio. Il nostro corpo bellissimo cerca sempre un nuovo equilibrio ed è stato progettato in modo che sia autonomo, che non abbia bisogno del nostro aiuto. In modo che noi non dobbiamo fare niente poichè si autogestisce e possiamo veramente godere di lui. Come la Terra non ha bisogno del nostro aiuto avendo anch’essa una coscienza e un sistema perfettamente coordinato di auto – guarigione e gestione. Un corpo attivato nelle sue massime potenzialità è in grado di far ricrescere eventuali parti del corpo,come gli arti,allo stato originario. Nel dna c’è la mappa di tutta l’architettura corporale.Il corpo attivato ricorda sempre il suo stato originario. Cosi come rispettiamo il nostro corpo, rispettiamo la Terra. Ciò che prova il nostro corpo lo prova la Terra, essendo il corpo mentale emozionale e fisico della nostra meravigliosa veste collegato al corpo mentale emozionale e fisico della Terra. Ciò che fa un solo umano viene ricordato per sempre nella griglia magnetica del pianeta. Se la Terra non avesse un sistema di auto – guarigione, sempre funzionante, l’umano vedrebbe immediatamente e inesorabilmente cosa crea con i suoi pensieri e le […]

Il puzzle

In una società sana non ci sono leader. Non si fa politica. Non si va a votare. L’Ordine non viene dal basso.Ogni persona non ha specchio su cui riflettersi e non sarà membro di una democrazia…essendo la democrazia una stupidaggine colossale irrealizzabile inventata per fare dormire placidamente gli umani e farli credere liberi. L’Umano libero esegue Ordini che vengono dall’Alto, come strumento della Volontà Divina… cioè Il Suo Sè ” Superiore”.Sè STESSO. Ogni Uomo ha dei talenti da esprimere che albergano al suo interno allo stato latente. Quindi, ogni Umano ha una mansione specifica da esercitare secondo le sue competenze ed esperienza. E’ una tessera del puzzle che nella sua integrità e completezza è importantissima per la realizzazione del puzzle. Ogni pezzo ha una specificità ed è unico. Non è più importante dell’altro. Nella terza dimensione,pur essendo ogni umano messo nella posizione specifica in cui si trova, mai casuale, ha bisogno di qualcuno che si prenda cura di lui. E’ un bambino pur avendo 90 anni o 40 o 50 insomma a tutte le età. Non ha maturità spirituale. E’ incosciente…pertanto le sue azioni non hanno Presenza e autorità e ha quindi bisogno di un Leader. Quando tutti sono Leader,cioè esempio o Standard di riferimento,scompare la figura del Leader. Chi si occupa di prendere decisioni nei Grandi Consigli di Fratellanza sta semplicemente eseguendo la mansione dell’ Anima incarnando,come detto prima, la Volontà Superiore, non ha alcun potere sugli altri. Allo stesso modo gli altri esprimono i loro talenti animici occupandosi […]

Il corpo è il tempo

Il corpo è il Tempo. E tu lo muovi. Muovi il tempo. Quando ti fai una doccia, stai lavando la macchina all’autolavaggio. La macchina del tempo. E tu sei dentro seduto con le mani sul volante, ma anche fuori con il getto d’acqua. Quando sei identificato con il corpo, cioè con il tempo, la tua macchina, è la macchina a comandare. Usi il pilota automatico. Sei intrappolato in un orologio, e nonostante tu veda il corpo invecchiare, nulla cambia nella tua vita. Il tempo non cambia niente. E’ solo un meccanismo percettivo, un marcatore percettivo illusorio. Come ho detto altre volte, quando alzi un braccio stai muovendo il tempo. Una quantità spropositata di fotogrammi statici scorrono sulla Luce del Proiettore, cioè Tu, L’Io Sono, Il Sè, e ti danno l’impressione del movimento dal basso verso l’alto. Tu sei immobile e i fotogrammi del tuo film scorrono. Solo quando c’è il Sè Presente e Cosciente all’interno della macchina del tempo,siamo realmente Padroni del tempo e della Vita. Quando stiamo dormendo, invece siamo intrappolati nelle reazioni meccaniche del corpo, degli ingranaggi dell’orologio e non siamo diversi da un criceto che corre dentro una ruota senza muovere mai realmente un passo. Il corpo è il tempo. E il tempo non si perdona. Perdoneresti mai la tua macchina? Che tu abbia una cinquecento o una ferrari è sempre una macchina. Deve fare il suo lavoro secondo le sue possibilità che tu hai comprato temporaneamente secondo le tue esigenze. La macchina del tempo è perfetta cosi […]

L’ego e il Maestro

L’ego non è qualcosa da combattere, altrimenti si rafforza poichè lo combatti con la mente. Cerchi di combattere la mente con la mente e questo è stupido. Devi uscire dalla mente. Rischi di ammalarti. L’ego va solo stanato, riconosciuto nella sua limitatezza e nelle sue reazioni meccaniche. Quando lo riconosci, fai luce e ti disidentifichi da esso. Finchè sei incarnato, è necessario al fine dell’esistenza. Fai pace con esso. Ti sembrerà strano che lo dica, ma non è una cosa brutta, Almeno fin quando non diventa una perversione. Quando incarni la Tua Essenza, l’ego non viene cancellato, ma semplicemente si fa da parte. Perde il controllo della tua vita. L’ego può solo occuparsi della sopravvivenza di se stesso e della vita tridimensionale. Nella vita tridimensionale è assolutamente necessario poichè crea un’identità. L’ego è ciò che ci permette di diventare consapevoli di noi stessi, di distinguerci dall’indefinito, dall’amalgama indefinita dell’esistenza Una. Attraverso l’ego ci specchiamo,abbiamo la possibilità di vederci. Fin quando siamo nell’involucro fisico esso è indispensabile per agire nella materia. A un certo punto, integrata la Maestria e l’Io Sono Sovrano, l’ego si fa da parte,si dissolve nella Saggezza, nel Flusso. L’ego è illusorio,non è mai realmente esistito, mentre l’Io Sono, la Maestria, la Saggezza, l’ Anima, sono reali. Quando si entra in una nuova dimensione, non si ha paura della sopravvivenza poichè subentra un paradigma assoluto. Si entra nella Vita Reale, nella libertà che si può trovare soltanto oltre la matrix tridimensionale illusoria. E si comprende un concetto di […]

La mancanza

La mancanza non è presente solo quando ti nutri energeticamente di una persona? Quel nutrimento o tossicodipendenza si è interrotto, ma tu lo vuoi mantenere generando ulteriore spazzatura emotiva, quindi senti la mancanza. Quando senti la mancanza, non stai amando. Quando senti la mancanza di qualcuno, vuol dire che non lo hai mai realmente amato. Ti faceva comodo. E mi riferisco anche a un membro della famiglia.  L’ amore porta sempre un sorriso al suo ricordo. Porta sempre lacrime di gioia al suo ricordo e questo mantiene un legame puro con la persona scomparsa sul piano sottile. Se dai nutrimento a te stessa non sentirai più la mancanza e non porterai i fiori vivi sulla tomba di un cadavere. Aldilà dei pensieri incontrollati che albergano nella tua mente, pensieri di non accettazione del momento, pensieri di lotta e fustigazione, c’è il respiro. Il respiro indica che tu hai già accettato il momento, hai accettato di vivere. Hai accettato tutto e permetti che la vita accada per te e non a te. Smettila di trastullarti.   Daniele Lorefice

Il sano

Scordatevi degli altri, come se foste da soli. Muovetevi tra la folla, ma non fatene mai parte. Perché mai dovrebbero preoccuparsi di voi? Sono nevrotici ed è una nevrosi, una nevrosi riflessa che voi vi preoccupiate per loro. Una persona sana non si preoccupa degli altri;non ha giudizi su di loro. Se vogliono essere creativi, BENE; se vogliono dare fuori di matto, VA BENE ANCHE QUELLO. E’ la loro vita e in fondo ne sono responsabili. Ecco, un uomo saggio non giudica mai nessuno e non chiede mai l’opinione di un’altra persona. Bagwan/Osho

La cosa particolare

Capita una cosa particolare quando entri dentro di Te profondamente in modo onesto, pragmatico e semplice, al punto di Amarti cosi tanto da stringerti forte e baciarti tutto dalla testa ai piedi…Amarti cosi tanto di esserti concesso l’onore di avere un corpo per poterti sentire.Capita una cosa particolare. Non hai più da dire ”Ti Amo” a nessuno. Perchè non ami nessuno,non esiste qualcuno da amare. Queste parole divengono insignificanti. Dichiarazione inutile, dal momento che vibri a quell’altezza, all’altezza dell’ Amore e quello che trasmetti energeticamente e l’ Amore nella sua purezza, semplicemente con la tua Presenza,anche se non viene capito mentalmente. Dirlo appare più come una promessa, una separazione, e spesso viene frainteso e invita all’illusione. Tu sei concreto e reale e sei consapevole. Non hai nulla da dichiarare, ci sei solo Tu e non hai più uno specchio.   Daniele Lorefice

Piccola panoramica

Tutti vogliono diritti per soddisfare i capricci ridicoli di una mente fallace limitata perversa e incontrollata, pilotata e pensata a tavolino, ma solo pochi mettono al primo posto la responsabilità che consente un discernimento limpido e fermo,la spina dorsale, sui temi attuali. La degenerazione viene vista come libertà, la mediocrità come esempio e molti umani piuttosto che evolvere scenderanno molto in basso. Lasciamo che vadano alla deriva. Sull’economia: Se uno Stato smette di battere moneta nazionale,perdendo la possibilità di gestire autonomamente gli eventuali indebitamenti con se stesso per investire sul proprio territorio, perde il suo potere di scelta. Perde Sovranità. Perde la possibilità di autogovernarsi soprattutto se si rivolge all’esterno per ottenere risorse, ancor di più da un usuraio che ha tutto l’interesse di manipolarlo. Se si rivolge a un usuraio, non ha alcuna possibilità di decidere nella propria casa, poichè ogni scelta è contaminata dall’esterno,dall’usuraio. Lo stato è vincolato e non può realmente cambiare le cose all’interno del proprio territorio a meno che non faccia sparire l’usuraio. L’usuraio ha tutto l’interesse di giocare con una vittima agonizzante. La vittima, lo Stato, non deve morire altrimenti non può più pagare. Deve agonizzare. Questo riguarda l’Italia con l’unione europea. Sul clima: La coscienza collettiva tridimensionale di massa,cioè l’uomo medio, non può distruggere un pianeta avendo, il pianeta, una coscienza,un’anima.Se l’uomo si estingue, il pianeta continua ad esistere come ha sempre fatto,continuando la sua evoluzione. L’uomo tridimensionale può distruggere se stesso.Il pianeta nel corso della sua esistenza ha avuto più volte cambiamenti […]