Il corpo della Donna

Non mi piace il romanticismo, Lo trovo scadente. Tutta apparenza. E la donna da me non avrà mai i fiori, non sarà corteggiata poichè non sono uno stupido stratega in cerca di compagnia. Sto meravigliosamente da solo e non sento bisogno di averla al mio fianco. La mia spontaneità non mi permette giochi di potere e non voglio amore da nessuno.
Però una cosa bisogna dirla, senza giri di parole e con sano pragmatismo: Se dovessi scegliere tra il mare o il sole e tutte le cose che ricordano la nostra vastità, la nostra sovranità, tutte quelle cose di cui noi siamo l’infinitesima manifestazione come umani e una Donna… io sceglierei Lei. Aldilà di cosa rappresenta la Donna nelle sue virtù superiori, nelle sue caratteristiche interiori che un Uomo deve avere per essere salvo e libero, quando vedo il corpo di una Donna vedo l’intera Creazione. Ho detto il corpo… sì, sono un materialista. Ho detto il corpo. Perchè quel corpo è la sintesi perfetta di quanto Dio è Grande. illimitato. Potente. Guardo il corpo della Donna, il corpo, e mi sento a Casa. Non c’è dettaglio di quel granello di sabbia che non sia perfetto e non induca a creare. Ogni dettaglio del corpo femminile è una spinta a uscire fuori… costringe ad esprimerti. Riempie gli occhi e il cuore.
Quindi, se una Donna si mette di fronte all’oceano, si mette di fronte al cielo e alle stelle, guarderei solo Lei. Tutto il resto non avrebbe importanza. Perchè in quel corpo c’è la mia ragione di Vita. Da quel corpo ha avuto inizio la mia scelta di Amare me stesso. E la pura gioia di esistere.
 
E la gioia di essere Uomo.
Daniele Lorefice
Il corpo della Donnaultima modifica: 2019-11-11T06:22:06+01:00da victoria_ignis
Reposta per primo quest’articolo
Post Categories: Senza categoria

Lascia un commento